Vai al contenuto principale

Firmata dall’Università degli Studi di Perugia, per la prima volta in Italia, una Convenzione con il Consiglio nazionale dei Periti industriali, atto attraverso il quale si definiranno nuovi percorsi formativi per le professioni dei periti industriali italiani.

Il documento è stato firmato stamani a Palazzo Murena, sede del Rettorato, dal Magnifico Rettore Franco Moriconi e da Giampiero Giovannetti, Presidente del Consiglio nazionale Periti industriali.

L’accordo quadro siglato a Perugia avvia una collaborazione tra l’ordine professionale e l’Ateneo che ha molteplici obiettivi, tra i quali lo sviluppo di progetti, iniziative e attività di comune interesse riferiti alla formazione universitaria per gli iscritti all’ordine, all’orientamento formativo, oltre a tirocini professionali e alla formazione continua dei periti industriali.

“La riforma della scuola media superiore – ha spiegato il presidente Giovannetti – ha trasformato gli istituti tecnici per periti in scuole tecniche generiche ponendo al nostro consiglio nazionale e alla categoria dei problemi urgenti di professionalizzazione dei nuovi tecnici che escono dagli Istituti scolastici. La convenzione, che oggi abbiamo siglato, si pone come primo obiettivo quello di definire un curriculum formativo che garantisca un livello di preparazione tecnica all’altezza dei tempi, oltre a indicare percorsi di formazione universitaria per i periti industriali che scelgono di laurearsi. Per noi è un impegno prioritario di fronte al Paese e ai cittadini che legittimamente chiedono di avere tecnici professionisti qualificati e affidabili”.

“E’ un’opportunità unica e importante per la nostra Università quella di collaborare con l’ordine professionale al fine di garantire un’adeguata preparazione tecnica dei periti industriali – ha dichiarato il Magnifico Rettore Franco Moriconi -. E’ anche un onore per noi la scelta di Perugia come banco di prova di questa collaborazione didattica e scientifica. Inoltre, l’apporto richiesto all’Ateneo di Perugia consisterà nel mettere a disposizione corsi on line per i periti industriali e per tanti studenti lavoratori di tutta Italia che desiderano seguire da casa corsi universitari. Un settore sul quale vogliamo impegnarci a fondo dando attuazione a progetti che in parte che esistono, come il corso di laurea on line ‘Servizi giuridici’, e altri che abbiamo in animo di attivare nell’ambito dell’attività di formazione continua. A questo proposito abbiamo un progetto avanzato di laboratorio e-learning che quanto prima renderemo operativo, riprendendo in tal modo progetti che esistevano nell’Ateneo già dieci anni fa e che sono stati abbandonati”.

Alla cerimonia sono inoltre intervenuti Maurizio Robellini, Presidente del Collegio Periti Industriali della Provincia di Perugia, Antonio Perra, Consigliere nazionale, Carlo Pilia consulente del Consiglio nazionale, ed Enrico Rossi Ciucci, consigliere del Collegio provinciale di Perugia.

 

Mani periti 1

 

Firma Periti 2

 

gruppo 3

Vai a inizio pagina
Sommario