Vai al contenuto principale

 Il Centro sportivo “Giuseppe Bambagioni”, è stato recuperato, ristrutturato e tornato ad una piena funzionalità. Questo ha voluto il Magnifico Rettore Franco Moriconi, sin dal suo insediamento a Palazzo Murena. La riapertura del centro sportivo è avvenuta grazie all’unità di intenti fra Ateneo, CUS Perugia, che gestisce il complesso, e con la collaborazione del Circolo Universitario San Martino che avrà sede nella struttura.

Oggi pomeriggio si è svolta la cerimonia per la riapertura ufficiale degli spazi e delle attività, con la presenza del Rettore Franco Moriconi, di Pier Luigi Cavicchi, presidente del Centro Universitario Sportivo e Paolo Dini, presidente del Circolo Universitario San Martino. Presenti, inoltre, Urbano Barelli, vice sindaco di Perugia, Martina Domina, presidente del Consiglio degli Studenti e Padre Martino Siciliani, che ha impartito la Santa Benedizione.

“Si tratta di un obiettivo del mio programma rettorale - ha sottolineato il Rettore Franco Moriconi, che del recupero del ‘Bambagioni’ è stato primo artefice -, che sono davvero lieto di aver portato a termine. La struttura è già operativa e in questi giorni nel campo estivo sono presenti più di 20 bambini, molti dei quali figli di dipendenti universitari. La riapertura del centro, infatti, vuole essere un segnale concreto di attenzione agli aspetti sociali e di condivisione che devono caratterizzare la vita della comunità universitaria. In questa ottica la Club House sta a rappresentare l’auspicio che in questo luogo ci si possa incontrare e socializzare. Il buon funzionamento di un’istituzione come la nostra – ha proseguito Moriconi -  si misura anche dalle occasioni di arricchimento personale che essa sa offrire e da come contribuisce al miglioramento della qualità della vita di coloro che vivono la comunità universitaria. La scelta di affidare la gestione al CUS Perugia - ha spiegato il Rettore - è dovuta al fatto che gli impianti sportivi universitari devono essere gestiti da un soggetto specializzato nella cura e nel supporto alle attività sportive dei giovani e degli studenti. Ringrazio il CUS per aver riportato, a tempo di record, questo Centro sportivo al giusto splendore e alla necessaria funzionalità. L’augurio è che possa diventare un punto d’incontro fra gli universitari, fra l’Ateneo e la città e grande palestra per le diverse discipline sportive; sicuramente anche il primo tassello della futura Cittadella dello Sport, insieme agli impianti del Cus, a nord di via Tuderte, e al Centro di Medicina sportiva dell’ex Grocco”.

“Ringrazio sentitamente  il Rettore Moriconi, l’Università, le aziende e quanti si sono adoperati per giungere a questa giornata che segna per noi tutti una sorta di ritorno a casa  – ha detto Pier Luigi Cavicchi, presidente del Cus Perugia -. Un pensiero particolare va alla Cooperativa  Servizi Associati che, in tempi record, ci ha permesso di realizzare i lavori di ristrutturazione. Il Centro intitolato a Giuseppe Bambagioni, un nostro caro amico,  torna così nella piena  fruizione degli studenti, dell’Ateneo, della città. Sarà un luogo per, per stare insieme e praticare attività sportive nella splendida cornice naturale del parco arricchito dalla suggestiva

piscina. Oltre agli impianti – ha aggiunto Cavicchi - sono presenti un ristorante e una club house gestiti da giovani, la Cooperativa San Martino, che offriranno ulteriori opportunità per godere a pieno di questo spazio. Sono già partiti i campus estivi, fiore all’occhiello della nostra Polisportiva fin dagli anni ottanta rivolti ai bambini in età scolare, che dureranno sino a settembre. I ragazzi, in numero ben oltre le più rosee aspettative, sono in continuo aumento a testimonianza dell’interesse che c’è per queste attività all’interno di un complesso unico come è il Bambagioni; abbiamo previsto anche agevolazioni per chi ha più di un bambino, per i dipendenti dell’Ateneo, per i soci del Cus.  I nostri piccoli ospiti possono rimanere o solo al mattino, o anche nel pomeriggio, con la possibilità di fruire del pranzo curato, in un ottica di una alimentazione corretta, in collaborazione con il Centro Curiamo. Tutte le attività sportive

dei campus sono curate da istruttori federali”, ha concluso Cavicchi che ha auspicato una forte collaborazione anche con il Circolo Universitario San Martino.

Un’ inaugurazione,  quella odierna, che cade in una ricorrenza importante per il CUS Perugia che celebra settant’anni di impegno nel mondo dello sport universitario; quanti ne compie la Federazione nazionale CUSI della quale, nel lontano 1946, il Cus Perugia, presieduto dal Prof. Gian Felice Billi, è stato fondatore.

Ha preso la parola, inoltre, il Vice Sindaco Urbano Barelli, che si è complimentato per l’iniziativa del Rettore che con la riapertura del Centro Bambagioni mette a disposizione dell’Ateneo e della Città importanti strutture sportive. ”L’Università come la città di Perugia ha vissuto una fase critica e difficile – ha detto l’avvocato Barelli –, ma ora è tornata a crescere per tornare a svolgere un ruolo dì eccellenza per Perugia e per la comunità regionale. Oggi, è un giorno felice per tutti e in particolare per i giovani di cui il Centro Bambagioni rappresenta  un punto di ritrovo e di aggregazione”-  

“Come Circolo Universitario San Martino abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa dell’Ateneo, in particolare del Rettore Moriconi, di riprendere il Centro Bambagioni – ha dichiarato Paolo Dini, presidente del Circolo -. Lo scorso anno, alla vigilia di Natale, il professor Moriconi mi ha chiamato per sapere se eravamo d’accordo per concretizzare, insieme, questa iniziativa già indicata nel programma elettorale del Rettore. Il nostro è un sì convinto, viste le potenzialità che una struttura di questo genere può offrire a studenti, personale, sia docente che non docente, e, perché no, se ci saranno le condizioni, per la città di Perugia. Ora, nostro compito, insieme all’Ateneo e al Cus, è far vivere al meglio questa splendida struttura. Al Centro Bambagioni – ha concluso Dini - il Circolo Universitario San Martino, con i suoi 800 iscritti, avrà finalmente la propria sede, che mancava da anni: ci consentirà di lavorare ancora meglio al servizio della comunità universitaria”.

La cerimonia si è conclusa con il tradizionale taglio del nastro e con la visita della struttura da parte del numeroso pubblico, composto da studenti, docenti e personale tecnico e amministrativo dell’Ateneo

Il Centro Bambagioni

La struttura è costituita da un ampio terreno recintato, con percorsi pedonali (mq. 34.200 circa) e superfici coperte pari a mq. 700,00, di cui: una sala polivalente, un locale destinato a segreteria del Centro con sottostante spogliatoi/docce, un locale interrato per spogliatoi e docce e una palazzina di due piani assegnata in parte al Centro Universitario Ricerca Interdipartimentale Attività Motoria (CURIAMO) e in parte adibita a sala ristorante. Vi ha sede anche il Circolo Universitario San Martino.

E’ dotato dei seguenti impianti sportivi: 2 campi da tennis; 1 campo polivalente Tennis/Calcetto; 1 piscina all’aperto; 1 campo da calcio polivalente; campo da Beach-volley.

taglio 2

 

Domina

 

Bambagioni8

 

Bambagioni2

 

Bambagioni7

Vai a inizio pagina
Sommario