Vai al contenuto principale

Celebrati a Terni i 25 anni della presenza degli studi di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia nella Città dell’Acciao. Sono intervenuti il Magnifico Rettore, Prof. Franco Moriconi, il Sindaco Leopoldo Di Girolamo, i Delegati proff. Massimo Curini e Federico Rossi, il Direttore del Dipartimento Giuseppe Saccomandi e Mario Fornaci presidente della Fondazione Carit.

«Didattica importante, servizi per gli studenti e accompagnamento al lavoro». Sono le tre direttrici con cui il rettore Franco Moriconi, ha tracciato il futuro del polo ternano. Polo che «deve pensare di accogliere gli studenti da Roma e dai paesi vicini, e non il contrario».

L’intervento del Magnifico «C’è la necessità – ha spiegato Moriconi nel suo intervento – di creare a Terni un polo che serva tutto il bacino territoriale, andando fuori dai confini comunali. Non possiamo pensare che l’ambito di lavoro dell’università sia soltanto quello comunale o regionale. Bisogna fare in modo che i corsi di laurea di Terni servano anche a Rieti, L’Aquila, l’alto Lazio e anche Roma. È ora che gli studenti romani vengano a studiare a Terni e non il contrario».

Più servizi. Per riuscire nell’impresa Moriconi fissa anche delle direttive su cui muoversi. «Bisogna fornire più servizi agli studenti. Per esempio abbiamo stipulato convenzioni per gli affitti, oppure c’è l’assistenza medica gratuita per tutti i fuori sede. Sono servizi che forniamo e su cui bisogna insistere. In più credo servano nuove aule studio per i ragazzi , strada che abbiamo già intrapreso a Perugia».

Punto di partenza: la didattica. Per Moriconi comunque il punto di partenza per il buon funzionamento del polo è la didattica. «L’offerta didattica deve essere la priorità, perché senza quella non si va da nessuna parte. Poi serve anche l’accompagnamento degli studenti nel mondo del lavoro. Per questo credo servano più accordi con le industrie: va incoraggiato un piano di domanda e offerta del lavoro».

Durante l’evento, intitolato ‘I 25 anni della presenza di Ingegneria a Terni: dal passato un ponte per il futuro’, è anche stato proiettato un filmato che ha ripercorso la storia del polo ternano e con le testimonianze di José Maria Kenny, professore di Scienza e tecnologia dei materiali, e di Federico Rossi, coordinatore dei corsi di laurea in Ingegneria industriale. Presenti anche Diego Guerri, ingegnere della Lamborghini, e Dimitri Menecali, direttore Centro servizi Ast, laureati in Ingegneria a Terni.

università moriconi 1024x1024

Vai a inizio pagina
Sommario