Vai al contenuto principale

L’Aula Tesi del Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della formazione (FISSUF), domani e mercoledì 13 novembre 2019 ospiterà il convegno “Perché abbiamo bisogno di Cusano”, promosso dalla Fondazione Siro Moretti-Costanzi dell'Università degli Studi di Perugia.

I lavori, domani, martedì 12 novembre, alle ore 9, presieduti da Marco Moschini (Università degli Studi di Perugia), saranno aperti da Fabrizio Figorilli, Presidente della Fondazione Siro Moretti-Costanzi e Claudia Mazzeschi, Direttrice del Dipartimento FISSUF.

Alle 9.15 l’incontro scientifico proporrà la comunicazione di Isabelle Mandrella (Universität München) sul tema “Cusanus und die Leidenschaft für das Denken”.

L’iniziativa, organizzata dalla Fondazione Siro Moretti-Costanzi dell'Università degli Studi di Perugia (istituzione voluta dal filosofo Teodorico Moretti-Costanzi con suo lascito all’Ateneo perugino per la conduzione di alti studi di filosofia, metafisica e teologia), vedrà la partecipazione di tutti i maggiori esperti del pensiero del Cusano e del pensiero filosofico del XV secolo; in particolare interverrà il prof. John Milbank, uno dei più apprezzati filosofi e teologia inglesi contemporanei. Per la portata dei nomi presenti, si presenta come uno dei più significativi eventi su Cusano in ambito internazionale.

Cusano è la figura più imponente della filosofia del XV secolo e uno dei più importanti pensatori occidentali. Nato a Kues nel 1401, è morto a Todi l'11 agosto 1464; per questo il convegno ha anche il patrocinio della città umbra.

Le sessioni dell’incontro prendono spunto da un articolo di Hans Urs von Balthasar del 1964 dal titolo Warum wir Cusanus brauchem (Perche abbiamo bisogno di Cusano): tema sul quale gli studiosi convenuti offriranno ulteriori approfondimenti.

 

cusano nov19definitivopg 1

Vai a inizio pagina
Sommario