Vai al contenuto principale

Si è tenuto a Perugia, a Palazzo Stocchi, sede del Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione, l’incontro preliminare del progetto europeo “Algorithm for New Ecological Approaches to Inclusion” (ECO-IN).

Il progetto, di durata triennale, è risultato tra i vincitori italiani del programma di finanziamenti europeo Erasmus+, per l’azione chiave “KA3: Social inclusion” ed è coordinato dalla professoressa Annalisa Morganti, del Dipartimento FISSUF, già responsabile scientifica di precedenti progetti in ambito europeo. La partnership è formata da 5 Paesi: Italia, Spagna, Lituania, Belgio e Romania.

 

ecoinkomdicembre 05

 

Un saluto e un augurio di buon lavoro a tutti i membri del consorzio è stato portato dalla prof.ssa Stefania Stefanelli, Delegata del Rettore per l’internazionalizzazione e la cooperazione internazionale. 

“Il progetto è scientificamente rilevante, innovativo e con grandi ricadute sulle culture, le pratiche e le politiche inclusive di tutta Europa - rileva la prof.ssa Annalisa Morganti -.  Con questa iniziativa, l’Università di Perugia ed il Dipartimento di Filosofia Scienze Sociali, Umane e della Formazione si distinguono per essere, ancora una volta, un centro di studio e di ricerca pedagogico-didattica di avanguardia internazionale”.

ECO-IN si propone di lavorare per il miglioramento delle politiche e delle pratiche scolastiche inclusive in ambito europeo, attraverso il coinvolgimento attivo dei principali stakeholders: dirigenti scolastici, insegnanti, professionisti dell’educazione (sia all’interno che fuori dalla scuola), genitori e famiglie e pubbliche autorità. Seguendo un modello teorico di tipo “ecologico”, intende sviluppare un protocollo di valutazione digitale in grado di valutare e monitorare le azioni messe in atto dagli attori principali fornendo evidenze solide e aggiornate capaci di guidare ed orientare le scelte politiche in campo educativo europeo.

 

 

Vai a inizio pagina
Sommario