Vai al contenuto principale

Oltre 80 studenti coinvolti11 gruppi di studio, tre mesi di lavoro e decine di idee originali. Sono i numeri della collaborazione tra il Gruppo Alimentare Valtiberino, azienda di Citerna leader nella produzione di carni fresche e salumi, e l’Università degli Studi di Perugia.

Guidati dalla docente, la professoressa Cecilia Chirieleison, gli studenti del corso di “Strategie di comunicazione d’impresa” si sono cimentati nello sviluppo di un piano di comunicazione per migliorare la conoscenza della carne di suino e delle sue proprietà nutrizionali.

 

primi classificati

 

Tutto ciò partendo da un’esigenza reale: l’azienda umbra ha infatti lanciato sul mercato una nuova linea di carni suine fresche in vaschetta, prodotti provenienti da allevamenti italiani, “Antibiotic free” e orientati a rispondere alle aspettative della clientela che sempre più chiede garanzie di salubrità sugli acquisti alimentari. L’azienda ha condiviso con i ragazzi i propri dati e gli obiettivi da raggiungere, in modo da permettere loro di lavorare nelle stesse condizioni di una vera e propria agenzia di comunicazione.

La presentazione e premiazione dei progetti si è svolta presso il Dipartimento di Scienze Politiche, a Perugia.

Particolarmente soddisfatto Cristiano Ludovici, amministratore delegato del Gruppo Alimentare Valtiberino: “Siete riusciti a cogliere lo spirito del lavoro che vi abbiamo commissionato – ha detto Ludovici rivolgendosi ai ragazzi – e i risultati prodotti sono tutti di eccellente qualità. La scelta dei gruppi vincitori è stata molto difficile, abbiamo puntato sul progetto di comunicazione più adatto alla nostra esigenza commerciale attuale”.

Claim originali, packaging all’insegna della sostenibilità, ricerche di mercato approfondite e pubblicità creative: gli studenti non hanno lasciato nulla al caso, dimostrando grande intraprendenza, professionalità e cura dei dettagli. Il tutto valorizzato dalla freschezza della loro giovane età, capace di captare al meglio le tendenze social e le opportunità dell’innovazione.

“Abbiamo bisogno – ha aggiunto Ludovici – di giovani che come voi mettano nel lavoro entusiasmo, competenza e impegno. Questo Paese ha bisogno di persone come voi”. Passione e talento saranno valorizzati dal Gruppo Alimentare Valtiberino: alcuni tra gli studenti che hanno partecipato al contest saranno infatti selezionati attraverso un colloquio per uno stage nelle aziende del Gruppo. Un’occasione preziosa per confrontarsi con la realtà produttiva e, magari, applicare le idee sviluppate durante il progetto.

“Lavorare con il Gruppo Alimentare Valtiberino è stato un piacere – ha commentato la professoressa Chirieleison – e i ragazzi si sono impegnati tantissimo. Sono motivati e hanno dimostrato una capacità di creare connessioni, di pensare fuori dagli schemi”.

L’iniziativa rafforza la collaborazione tra Università e imprese del territorio, che ormai si sta consolidando nel tempo. L’anno scorso gli studenti del corso di “Strategie di comunicazione d’impresa” avevano collaborato con un’altra azienda umbra del settore alimentare, la Fertitecnica Colfiorito, per sviluppare un progetto incentrato sulla comunicazione social del marchio, mentre due anni fa il partner era stato Farchioni olii, per il quale era stato sviluppato il piano del lancio di un nuovo prodotto.

 

tavolo

 

Vai a inizio pagina
Sommario