Vai al contenuto principale

L’Università degli Studi di Perugia aderisce all’edizione 2020 di M’illumino di Meno, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili lanciata da Caterpillar e Radio 2 nel 2005; quest’anno è programmata per il 6 marzo 2020 ed è volta a implementare alberi e piante che, nutrendosi di anidride carbonica, costituiscono lo strumento naturale per contrastare l'aumento dei gas serra nell'atmosfera terrestre.

L’Ateneo perugino aderisce all’evento promuovendo, alle ore 18 di venerdì 6 marzo, lo spegnimento a Perugia del Polo di Ingegneria da parte del Magnifico Rettore Maurizio Oliviero e a Terni del Polo di Medicina da parte del Delegato alla Sede di Terni e alle Strutture distaccate Stefano Brancorsini.

In entrambi i casi verrà organizzato un “aperitivo al lume di candela” all’insegna della sostenibilità ambientale.

Nel corso dell’evento al Polo di Ingegneria di Perugia, che sarà anche allietato dalle voci del Coro dell’Università, il Magnifico Rettore presenterà il “Bosco del Sapere”, iniziativa promossa dall’Ateneo per la piantumazione di un albero per ogni laureato d’eccellenza. Un gesto che, oltre a essere in linea con il tema dell’edizione 2020 di M’illumino di Meno, assume una valenza culturale fortemente simbolica - “lo studente affonda radici nella città ove ha completato la propria formazione accademica” - e costituisce al tempo stesso un atto concreto verso la decarbonizzazione delle zone urbane.

A tutti i membri degli Organi Accademici, agli studenti, al corpo docente e al personale tecnico-amministrativo – viene evidenziato dall’Università - è rivolto l’invito a condividere lo spirito di questa iniziativa che trova collocazione in un più ampio percorso di ecosostenibilità che l’Ateneo si impegna responsabilmente a intraprendere.

 

millumino di meno locandina compressed 1

Vai a inizio pagina
Sommario