Vai al contenuto principale

M’illumino di meno: l'Università degli Studi di Perugia conferma per domani 6 marzo 2020, alle ore 18 lo spegnimento, a Perugia, del Polo di Ingegneria da parte del Magnifico Rettore Maurizio Oliviero e, a Terni, del Polo di Medicina da parte del Delegato alla Sede di Terni e alle Strutture distaccate Stefano Brancorsini, ma trasforma l'iniziativa in un evento a porte chiuse a causa delle recenti disposizioni collegate all'emergenza coronavirus.

La validità dell'azione per la sensibilizzazione sui temi della sostenibilità ambientale, infatti, ha indotto gli organizzatori a mantenere l'impegno di partecipare all'edizione 2020 di questa giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili lanciata da Caterpillar e Radio 2 nel 2005, seppur nel rammarico di dover gestire una versione ridotta dell'iniziativa, a tutela della sicurezza e della salute dei cittadini. Ovvero, quindi, specificamente, no alla partecipazione del pubblico, no all'aperitivo al lume di candela, no all'intervento del Coro dell'Università degli Studi di Perugia.

Per non perdere la suggestione di M’illumino di meno, però, a Perugia l'iniziativa sarà raccontata sui social istituzionali e sul portale www.unipg.it

M’illumino di meno” sarà anche l'occasione per il Magnifico Rettore per presentare il “Bosco del Sapere”, l’iniziativa promossa dall’Ateneo per la piantumazione di un albero per ogni laureato d’eccellenza che, oltre a essere in linea con il tema dell’edizione 2020, assume una valenza culturale di elevato valore simbolico - “lo studente - sottolinea il Rettore - affonda radici nella città ove ha completato la propria formazione accademica” - e costituisce al tempo stesso un atto concreto verso la decarbonizzazione delle zone urbane.

Vai a inizio pagina
Sommario