Vai al contenuto principale

L’emergenza Coronavirus non ha fermato le attività di ricerca e didattica nell’ambito della sicurezza informatica all’Università degli Studi di Perugia.

Si è svolta, infatti, in via telematica, la gara locale del CyberChallenge.IT 2020, il programma italiano gratuito di addestramento alla cyber security per ragazze e ragazzi nati tra il 1996 e il 2003 (16 - 23 anni compiuti nel 2019); vi hanno aderito 16 sedi universitarie, fra cui anche l'Ateneo perugino come nodo del laboratorio di Cybersecurity coordinato dal prof. Stefano Bistarelli.

 

stefano bistarelli

                 (Il Prof. Stefano Bistarelli)

 

CyberChallenge.IT (https://cyberchallenge.it) è un programma del Laboratorio Nazionale di Cybersecurity del Consorzio Interuniversitario per l'Informatica (CINI).

I 6 i ragazzi Unipg ammessi alla finale nazionale che si svolgerà ad ottobre sono: 1° Federico Sabbatini (che ha ottenuto 2450 punti), 2° Andrei Goncear (2050 punti); 3° Giacomo Massini (1950 punti); 4° Francesco Alunni (1750 punti); 5° Daniele Chianella (1750 punti); 6° Michele Pellegrini (1350 punti).

La premiazione avverrà, con i rappresentanti delle aziende coinvolte (Acta.tech, Digi-one, Nexusesoci, Tinia, Ts-way, Umbriadigitale), il 28 settembre 2020, dalle 9 alle 14.

I docenti del CyberChallenge.IT 2020 di Perugia sono stati: Stefano Bistarelli (Dip. Matematica e Informatica, UniPG), Francesco Santini (Dip. Matematica e Informatica, UniPG), Pierluigi Rotondo (IBM), Domenico Raguseo (Exprivia), Paolo Giardini (Studio Consulenza Giardini), Vincenzo Digilio (Cyber Division – Digi-One), Donato ScaramuzzoAlessandro Scoscia (TS-WAY), Pietro Minniti e Cristiano Regni (Cybertech), Massimo Giulietti (Dip. Matematica e Informatica, UniPG), Stefania Stefanelli  (Dip. Giurisprudenza, UniPG), Francesco Paolo Micozzi (Dip. Giurisprudenza, UniPG), Luca Grilli (Dip. Ingegneria, UniPG), Luca Bizzotto (IBM), Fabrizio Patriarca (IBM).

Seguirà una finale nazionale, in cui si confronteranno le squadre delle 16 università italiane coinvolte. 

I migliori avranno la possibilità di entrare a far parte della Squadra Nazionale Italiana di Cyber-defender e concorrere, dal 4 al 6 novembre 2020, all'European Cybersecurity Challenge, previsto a Vienna.

 

Vai a inizio pagina
Sommario