Diciotto giudici argentini, provenienti dalla Ciudad Autónoma de Buenos Aires, partecipano al Corso Intensivo sul ruolo dei Giudici nel processo di integrazione giuridica, con particolare riguardo alla nuova prospettiva del diritto internazionale e dei diritti umani.

L’iniziativa segue una serie di progetti e rappresenta l’ulteriore rafforzamento delle iniziative di studio che negli ultimi anni hanno caratterizzato l’attività di ricerca condivisa tra l’Ateneo di Perugia e le Università e Enti di Ricerca dei Paesi dell’America Latina.Il Corso, che si tiene a Perugia dall’8 al 10 dicembre, è promosso in particolare dalla Cattedra Jean Monnet- TeKla– Università degli Studi di Perugia, coordinata dal dottore Roberto Cippitani, in collaborazione con il Modulo Jean Monnet – EuPlaw – sempre dell’Ateneo perugino, che sostengono filoni di ricerca interdisciplinare riaguardanti sia tematiche giuridiche che quelle di area medica.Sempre nell’ambito di una collaborazione ormai consolidata, l’iniziativa coinvolge docenti e ricercatori provenienti da Atenei Europei ed Latinoamericani: Mario I. Álvarez del Tecnológico de Monterrey, Campus de Ciudad de México che insieme a Roberto Cippitani dell’Università di Perugia coordina il Corso da un punto di vista accademico, Valentina Colcelli, Susana S. Caballero della Universidad Cardinal Herrera di Valencia, Andrea Trisciuoglio dell’ Università degli Studi di Torino, Víctor Manuel Martínez Bullé–Goyri dell’ Instituto de Investigaciones Jurídicas, della Universidad Nacional Autónoma de México.