Quindicesima edizione del Congresso nazionale del Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente “Mauro Felli” (CIRIAF), diventato un importante punto di riferimento per studiosi ed esperti che si occupano di energia ed ambiente a livello accademico e anche nella pubblica amministrazione, nelle associazioni ambientaliste, nella libera professione.

Si terrà nell’Aula Magna del Polo di Ingegneria, venerdì 10 e sabato 11 aprile, sul tema “Impronta Ambientale e Sviluppo  Sostenibile - Strategie per la tutela dell’ambiente e la crescita del Paese”.Sono quattro i temi congressuali:Energie rinnovabili e impianti sostenibili;Impronta ambientale (Carbon Footprint, Water Footprint, Noise Footprint, Electromagnetic Footprint, Smell Footprint);Sostenibilità ambientale ed economico-sociale;Edilizia sostenibile e bioarchitettura.Nel 2014 il Ciriaf ha avviato, infatti, un importante progetto di ricerca sul tema dell’impronta ambientale e dello sviluppo sostenibile, che prevede da un lato la costituzione di un nucleo di lavoro e di un laboratorio informatico sulla sostenibilità e l’impronta ambientale, dall’altro la definizione di un Piano di sviluppo strategico quinquennale di un Cluster per l’Impronta Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile (CLASS). L’importanza del progetto è legata sia alle strategie europee, quali il pacchetto Clima-Energia che ha ipotizzato al 2030 una riduzione del 40% delle emissioni di CO2 rispetto al 1990, sia alla necessità di sollecitare le imprese italiane nello sviluppo di tecnologie per la riduzione dell’impronta ambientale nei processi di produzione di beni e servizi. GIORNATA DI STUDIO. Il  Congresso sarà preceduto, giovedì 9 aprile 2015, da una Giornata di Studio sui materiali avanzati “cool” per l’involucro edilizio e le relative prospettive scientifiche, organizzata in collaborazione con l’AIPT (Associazione Italiana Proprietà Termofisiche). IL PREMIO “MAURO FELLI”. Nell’ambito del Congresso sarà assegnato il Premio “Mauro Felli”, istituito per onorare la memoria del fondatore e primo Direttore del CIRIAF. E’ destinato a giovani laureati, dottorandi o ricercatori che abbiano svolto attività di ricerca nel campo dell’inquinamento da agenti fisici, degli effetti dell’inquinamento ambientale sull’uomo o tematiche correlate.I vincitori del Premio “Mauro Felli”, 2015 sono, ex-aequo, il dottor Marco Gunnellini (Università di Perugia) per la ricerca “Valore prognostico dei livelli di microRNA circolanti nelle neoplasie polmonari non a piccole cellule”, e l’ing. Fernanda Carmen Fuoco (Università di Cassino e del Lazio Meridionale) per lo studio “La misura dell’esposizione alle polveri ultrafini in differenti microambienti”. IL CIRIAF. Al Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Inquinamento e sull’Ambiente “Mauro Felli”, diretto dal prof. Franco Cotana e coadiuvato dal prof. Francesco Asdrubali, afferiscono oltre 100 docenti di 14 Atenei italiani. Il Centro promuove attività di ricerca interdisciplinare sui vari temi: inquinamento ambientale, sviluppo sostenibile, fonti energetiche rinnovabili e alternative, pianificazione energetica, mobilità sostenibile, effetti sanitari e socio-economici dell’inquinamento ambientale.